NOSTALGIA of UNKNOWN PLACES

Nostalgia of Unknown Places è progetto di ricerca sui luoghi immaginati, prodotto grazie ad un viaggio di 40 giorni tra Venezia e Yerevan.

www.nostalgiaofunknownplaces.tumblr.com

nostalgiaofunknownplaces_robertosartor-1

La ricerca, finanziata dal programma De.Mo Movin Up del GAI (Giovani Artisti Italiani) e dal programma Step Beyond di European Cultural Foundation, si è svolta nelle città di Bucarest, Plovdiv, Sofia, Salonicco, Atene, Istanbul, Kars, Dogubayazit, Van, Tblisi, concludendosi con una discussione del materiale raccolto presso AJz Space, centro di Arte contemporanea di Yerevan.

E’ un tentativo di portare l’immaginazione ad essere un possibile, quanto utopico, terreno comune per la costruzione di un nuovo modo di appartenere ad una collettività, superando i vecchi paradigmi di riconoscimento.

Obiettivo inziale del progetto è quello di attivare un dialogo sul senso di identità culturale oggi, proiettando le riflessioni emerse dal viaggio su ciò che accade alle molteplici diversità culturali che sempre più co-esistono in un mondo globalizzato e interculturale.

Per farlo abbiamo incontrato le comunità armene della Diaspora presenti lungo l’itinerario e chiesto loro di raccontarci la propria Armenia. Il risultato è una raccolta di immagini e scritti, in fase di produzione.

A cura di Chiocciola, la casa del Nomade

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.