NEXTFLOOR

Contributo per immagini alla pubblicazione di NEXTFLOOR, progetto di riqualificazione urbana ideato dall’associazione culturale Sintetico che ha coinvolto giovani architetti e urban designer, sostenuto dalla Fondazione Cariplo.

A cura di Sintetico

www.nextfloormilano.wordpress.com

nextfloor copia

Avviato nell’aprile 2012, NEXTFLOOR è nato con l’obiettivo di “ripensare” il portico di Piazza Gramsci a Milano attraverso un percorso che prevedesse anche il coinvolgimento della cittadinanza, delle associazioni di quartiere e del Comune di Milano, oltre agli addetti ai lavori.

Sintetico promuove iniziative di arte partecipata; l’associazione si è rivolta infatti al bacino di utenza, che è stato invitato ad esprimere il proprio parere in due momenti: inizialmente scrivendo o disegnando su cartoline realizzate ad hoc da Gloria Zanotti – che ha curato l’intero progetto grafico di NEXTFLOOR – come desiderava vedere cambiare l’area interessata (gli spunti offerti sono stati materiale di studio per tutti ragazzi che hanno partecipato prima a un workshop a cura di ALA Group e poi al concorso) e nella fase finale per scegliere -sempre votando tramite cartoline- il nuovo colore delle colonne del portico. In entrambi i casi Sintetico è riuscita a fare rete, ottenendo una grande collaborazione da parte dei commercianti della zona, che hanno partecipato attivamente, distribuendo le cartoline ai clienti. Numerosissime le adesioni, il verde è il colore scelto dalla netta maggioranza.

NEXTFLOOR è un esempio raro ma ripetibile di contaminazione tra arte, cosa pubblica e utenza, che nello specifico ha restituito a Milano una piazza, dandole un nuovo carattere condiviso.

Comments are closed.